come trovare i primi clienti

Come trovare i primi clienti: 5 strategie che funzionano

Hai scritto il business plan, studiato un’offerta irresistibile, creato un bel sito web, eppure i primi clienti tardano ad arrivare?

Per prima cosa, tranquillizzati. Ti posso assicurare che trovare i primi clienti è una delle sfide più grandi per una nuova attività.

E’ un vero e proprio scoglio da superare, però gli sforzi non saranno vani! Trovare i primi tre clienti ti permetterà di:

verificare la validità del tuo business ed il valore percepito del prodotto/servizio che stai offrendo,

confermare che il cliente ideale che hai identificato sia valido (e che esista quindi il target a cui ti stiamo rivolgendo),

creare i primi casi studio da usare per le tue attività di marketing e promozione,

ricevere feedback sulla tua offerta.

Trovare i primi clienti è quindi uno scoglio, ma anche un grande passo in avanti per il tuo business.

Se sei agli inizi, probabilmente devi tenere il budget sott’occhio.

La buona notizia è che ci sono alcune strategie molto semplici e praticamente gratuite per trovare i primi clienti. Non è necessario investire in costose ed elaborate campagne di marketing.

Attenzione: affinché queste strategie funzionino al meglio, è sempre e comunque consigliabile avere una pagina “Servizi” sul sito web; qualunque sia l’attività.

PRIMI CLIENTI copia

Strategia #1

Offri un numero limitato di prodotti/servizi gratuitamente così da poter creare dei casi studio da condividere online e offline.

I casi studio sono uno degli strumenti di vendita più potenti, perché forniscono al cliente un’opinione esterna sui tuoi prodotti/servizi.

Ovviamente è scontato dire che questi devono essere casi studio reali. Crearne di fittizi non è una buona idea perché il potenziale cliente molto probabilmente li riconoscerebbe e la tua reputazione sarebbe rovinata per sempre.

I casi studio e le referenze non sono utili solo all’inizio, anzi. Sono uno strumento indispensabile per tutti i business. A questo proposito, inserisco qui il link ad una guida che avevo scritto per C+B dove trovi un modello già pronto per richiedere una lettera di referenze.

Strategia #2

Sfrutta le piattaforme professionali ed i marketplace online

Sul web ci sono piattaforme professionali e marketplace adatti ai tipi di business più disparati, l’importante è scegliere quello giusto.

– Se offri servizi professionali e/o sei alla ricerca di contatti commerciali B2B crea un profilo LinkedIn e partecipa a gruppi di settore;

– Se sei un web designer, un copywriter, un grafico, un assistente virtuale, ecc. crea un profilo su Twago, Upwork e le altre piattaforme per freelancer. Qui potrai entrare in contatto con potenziali clienti a fronte di uno sforzo minimo. Spesso, queste piattaforme sono molto efficaci per trovare i primi clienti ed iniziare a costruire il portfolio.

– Se il tuo obiettivo è avviare un negozio online – o anche offline – crea una pagina su Etsy o Ebay. Questi marketplace possono dare grande visibilità ai tuoi prodotti, permettendoti di avere un’idea su come viene percepita la tua offerta.

Strategia #3

Trova potenziali clienti su Twitter

Se sei alla ricerca disperata di clienti, Twitter potrebbe essere la soluzione.

Spesso le attività di marketing più tradizionali – come le pubblicità a pagamento – non risultano efficaci perché vengono ignorate dalle persone.

Quello che può fare realmente la differenza è creare un contatto personale con i gli utenti.

Usando il campo di ricerca su Twitter trova gli utenti che fanno una domanda o parlano di un specifico problema, dubbio, prodotto o servizio (gli hashtag # sono molto utili).

Partecipando alla conversazione potrai far conoscere la tua attività ed interagire direttamente con dei potenziali clienti.

Attenzione però ad usare questa strategia con moderazione, evita di fare spam!

Strategia #4

Lavora sulle tue email commerciali

Se offri servizi professionali o ti rivolgi alle aziende, probabilmente dovrai far conoscere i tuoi servizi attraverso telefonate ed email.

Evita però di mandare comunicazioni “copia/incolla”. Le attività commerciali sono abituate a ricevere decine di messaggi ogni giorno; è quindi importante sapersi distinguere.

Ecco alcuni consigli generali per far sì che le tue email vengano lette, invece che cestinate:

Personalizza il testo il più possibile. Partire da un modello va bene, però assicurati di riadattarlo includendo informazioni specifiche per il business che stai contattando.

Scrivi un testo breve e scorrevole da leggere. Nessuno ha il tempo di leggere un’email lunga più di 3-4 paragrafi.

Descrivi il beneficio per il cliente. Non sprecare testo nel descrivere i mille pregi della tua attività; piuttosto, assicurati di far capire al potenziale cliente perché dovrebbe lavorare proprio con te.

Indirizza le email ad una persona specifica. Fai un po’ di lavoro a priori e per ogni business che contatti cerca il nome del titolare o del direttore. Questo limiterà in modo significativo la possibilità che la tua email venga cestinata dalla segretaria.

Strategia #5

Lavora con la concorrenza

Ti sembra una pazzia? Pensaci due volte… Quando avvii la tua attività collaborare con la concorrenza potrebbe essere la via per trovare i primi clienti.

Se operi in un settore dove c’è molta domanda, è possibile che i concorrenti vogliano introdurti dei clienti che non hanno il tempo di a seguire, oppure servirsi di alcuni dei tuoi servizi direttamente.

Probabilmente le attività concorrenti vorranno ricevere una commissione in cambio dei contatti, però questo è un ottimo modo per fare esperienza, trovare i primi clienti ed iniziare a costruire il portfolio.

Se pensi di poter trarre benefici dalla collaborazione con altre attività, ti consiglio di leggere anche la guida sui vantaggi del marketing locale.

Siamo arrivati quasi alla fine di questa guida, abbiamo visto 5 strategie eppure non c’è ancora menzione di blog, strategie di content marketing e social. Forse ti starai chiedendo “Ma come Vale, tutte le strategie che ci hai insegnato nelle guide precedenti non servono più?”. Assolutamente no, eccome se funzionano!

Il content marketing è senza dubbio una delle strategie per promuovere e far crescere il tuo business business più efficaci. Il motivo per cui non l’ho inclusa è perché ottenere risultati con il content marketing richiede un po’ più tempo rispetto alle strategie illustrate in questa guida. Spesso, per questioini di budget trovare i primi clienti diventa un’urgenza. In questo post ho quindi approfondito le tecniche che permettono di vedere risultati in tempi abbastanza brevi.

 

Ora siamo arrivate alla fine. Spero che questo post ti sia piaciuto e che ti abbia dato ispirazione ed idee utili per trovare i primi clienti. Non ti resta che implementarle e condividere domande o commenti qui sotto.

Come al solito, ti invito a condividere questa guida anche sui social e con tutte le persone che pensi possano trarne beneficio. 

A presto!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *